Sostienici con il 5xMille

Il tuo sostegno è un valore aggiunto alla nostra realtà. Sostienici con il tuo 5xMille riportando il codice fiscale 90060940021 dell'Associazione di Volontariato "Vecchi e Nuovi Amici dell'Istituto La Marmora" nello spazio riservato alle Organizzazioni non lucrative di utilità sociale. Grazie!

Lettera di ringraziamento alle famiglie

Non passa giorno che non ci visiti un angelo dalle fattezze umane...

Leggi la lettera del direttore »



#GiornataInternazionaledeiDirittideiBambini

Venerdì 20 novembre durante la riflessione del mattino, che questo mese ha per tema “Tu sei parte del miracolo... ogni volta che ti opponi alle ingiustizie”, con i ragazzi delle Medie abbiamo riflettuto sull’importanza della Convenzione dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza.

Incontro con Cristina Bonino

“Essere medico, per Maria, significava curare sempre, rispondendo alle necessità dei malati, capire l’origine dei sintomi, trovare un rimedio senza mai tirarsi indietro. Vivere la professione come missione faceva parte della sua scelta di vita, una vita totalmente donata per salvare la vita dei «suoi» bambini in Africa”.

Oggi i nostri ragazzi delle Medie hanno avuto l’opportunità di dialogare con la prof.ssa Cristina Bonino, sorella di Maria, che ha dato avvio alle testimonianze legate al piano educativo di quest’anno: TU SEI PARTE DEL MIRACOLO!

Guarda il video »

Tu sei parte del miracolo

Venerdì 9 ottobre, come ogni anno, il La Marmora ha dato avvio al piano educativo del nuovo anno scolastico: "Tu sei parte del miracolo". Purtroppo abbiamo dovuto rinunciare alla tradizionale giornata di aggregazione per rispettare le misure anti-covid ma è stato bello trascorrere insieme la giornata in istituto e per le vie della città tra riflessioni, drammatizzazioni, giochi e un picnic all'aperto.

La storia "Il pesciolino arcobaleno", ha insegnato ai nostri allievi che la vera felicità si raggiunge solo quando si è disposti a condividere e a gioire con gli altri.
Ogni mese verrà proposto un nuovo tema su cui riflettere introdotto da un coloratissimo pesciolino, come mostra la fotografia.



Di nuovo insieme

Il granello di senape, minuscolo come la punta di uno spillo, è caratterizzato da estrema piccolezza e da grande dinamismo vitale. Benché quasi invisibile, questo granello crescee, sfuggendo al controllo del contadino, raggiunge anche i tre metri di altezza: «Esso è il più piccolo di tutti i semi ma, una volta cresciuto, è più grande delle altre piante dell'orto e diventa un albero, tanto che gli uccelli del cielo vengono a fare il nido fra i suoi rami» (cfr. Mt. 13,32).

Ognuno di noi è come quel piccolo granello di senape: siamo piccoli e vulnerabili, ma se abbiamo fiducia in Lui e riflettiamo su noi stessi possiamo crescere, diventar più forti interiormente e imparare ad essere resilienti



Pronti per una nuova avventura!

Non potevamo rinunciare alla tradizionale festa di accoglienza! Seppur rispettando tutte le norme per il distanziamento, martedì 15 settembre abbiamo accolto i nuovi allievi delle classi prime (primaria e secondaria di primo grado). Quest'anno sono tanti i bambini e i ragazzi che sono arrivati a ripopolare le nostre aule di visi nuovi anche nelle classi successive alla prima. A tutti loro va il nostro caloroso BENVENUTO!

Chissà quante sorprese vi regalerà questa vostra nuova avventura. Siete pronti a scoprirle? Per essere felici basta poco. Un piccolo gesto fatto con amore è il dono migliore! Una grande donna (grande nel cuore perché era piccola di statura), santa Teresa di Calcutta diceva: “Non importa quanto si dà, ma quanto amore si mette nel dare”. Quest’anno, imparerete tante cose nuove, ma imparerete anche che tutti noi siamo una miracolo e un dono per chi ci sta accanto!

Buona avventura!

(Nelle foto il cartellone dei piccoli della classe prima e uno scatto tratto dalla festa di accoglienza dei ragazzi della scuola secondaria)



Di nuovo insieme!

Il La Marmora ha ripreso le attività didattiche il 2 settembre in presenza e in sicurezza: aule funzionali che tengono conto del distanziamento, ingressi differenziati e sanificazioni. La scelta, che ha permesso un rientro più soft, è stata accolta con grande entusiasmo dagli allievi, dagli insegnanti e dal personale non docente. Si segnala inoltre che tutto il personale docente e Ata ha effettuato il test sierologico su base volontaria; un segnale di responsabilità che consente la riapertura in serenità e tranquillità per tutti.

Cliccate qui per leggere l'articolo relativo su "Il Biellese" »



TROPPO BELLA È LA SCUOLA!

Ripartiamo con speranza a settembre, perché sono stati davvero tristi i mesi con i cancelli serrati, il silenzio per le scale e nelle aule, una bolla di vuoto nei cortili abbandonati, campi di battaglia dove è cresciuta perfino l’erba. E le ultime operazioni di matematica e le co-niugazioni dei verbi irregolari rimaste lì per tre mesi, scritte sulle lavagne, nelle classi deserte.

Non vi è dubbio, troppo bella è la scuola per-ché la SCUOLA è un consistente pezzo di vita intrisa di socialità che non si rimpiazza con un monitor, un tablet o un succedersi di videole-zioni in remoto. Scuola è prima di tutto amici e professori amati o detestati.

È laboratorio di civiltà, di convivenza tra individui diversi. È l’officina dove si vive e si cresce nel continuo confronto con l’altro che provoca e domanda. Solo incontrando l’altro ci si può riconoscere nel profondo. Ogni classe, poi, è una palestra dove si impara sì, a scrivere, leggere e far di conto, ma più ancora a stare al mondo; a diven-tare grandi; ad appartenere a un gruppo: alla classe, all’istituto con spazi fisici limitati e tempi bene identificati. Non così avviene nella inti-mità della casa. Ne è comprova il modo con cui si partecipava alle videolezioni!

Scuola è certamente istruzione ma, più profondamente, è luogo di presenza educativa, continua e accogliente, che dà spazio a intelli-genze elastiche e visionarie di docenti, di alunni e di dirigenti. Ed è questo che l’epidemia e il blocco delle lezioni hanno di colpo eliminato. Con la didattica on line è anche possibile riuscire a dare nozioni stando al passo con i programmi.

Ma scuola è tutt’altra cosa, è molto più grande. Lo scopri quando una solitudine interiore ti spinge a cercare un prof, una maestra più attento/a, capace di indicarti una strada, di metterti un brivido con qualcosa che ti tocca e ti riguarda da vicino. Proprio perché riteniamo che la scuola sia troppo grande per ridursi al virtuale, perché possa stare nel piccolo schermo di un pc, non vogliamo privarci di un solo giorno della gioia del ritrovarci insieme, faccia a faccia, in quel luogo di presenza educativa e di didattica conti-nua che si propone di essere il La Marmora.

Pertanto, abbiamo programmato l’avvio del nuovo a.s. in modo che fin dai primi giorni di settembre la nostra scuola, silente per tutti i mesi di pandemia, sia di nuovo abitata e colmata di voci festanti e di facce allegre.


Calendario di Settembre »


Calendario Anno Scolastico »


Insieme, al La Marmora, coltiviamo la speranza

Video di fine anno scolastico 2019-2020 - Istituto La Marmora Biella

Grandi cose sono possibili...
partendo da piccoli gesti condivisi

Siamo giunti ormai quasi alla fine di quest’anno scolastico e, con esso, anche del piano educativo di pastorale, intitolato “Grandi cose sono possibili”, che l’ha scandito mese dopo mese. In maggio riflettiamo su “Grandi cose sono possibili...partendo da piccoli gesti condivisi!”. Scopritelo insieme a noi...

Riflessione di maggio »


Riflessione di maggio #2 »


Guarda il video della quarta settimana »


La Salle Day - Riflessione conclusiva

Cari ragazzi lamarmorini, la scorsa settimana vi avevamo chiesto di riflettere sul colore giallo e di scrivere il vostro sogno su una stella da inviarci tramite mail. Ecco la costellazione di sogni del La Marmora!!

Riflessione La Salle Day - Secondaria »


Guarda il video della quarta settimana »


Un La Salle Day speciale

Venerdì 15 maggio... Un La Salle Day speciale... non abbiamo potuto festeggiare insieme con giochi e attività svolte nella nostra cara scuola come ogni anno, ma questo non ci ha impedito di festeggiare il Fondatore con entusiasmo!! Tutti quanti collegati in una gigantesca aula virtuale con insegnanti e Fratelli per un momento di riflessione e condivisione! Un modo per sentirci vicini anche se distanti fisicamente! Davvero grandi cose sono possibili!!


Riflessione La Salle Day - Secondaria »


Riflessione La Salle Day - Primaria »


Guarda il video della quarta settimana »


In cammino verso il Lasalle Day - quarta settimana

Ed eccoci giunti alla quarta settimana di cammino verso il La Salle Day 2020...scoprite quale colore la caratterizza e quali attività abbiamo pensato per voi!!


Scarica il file qui »


Guarda il video della terza settimana »


Primavera!

Sboccia la primavera anche sui terrazzi del La Marmora!

In cammino verso il Lasalle Day - terza settimana

Ed eccoci giunti alla terza settimana di cammino verso il La Salle Day 2020...scoprite quale colore la caratterizza e quali attività abbiamo pensato per voi!!


Scarica il file qui »


Guarda il video della seconda settimana »


In cammino verso il Lasalle Day - seconda settimana

Ed eccoci giunti alla seconda settimana di cammino verso il La Salle Day 2020...scoprite quale colore la caratterizza e quali attività abbiamo pensato per voi!!


Scarica il file qui »


Guarda il video della prima settimana »


In cammino verso il Lasalle Day - prima settimana

Cari ragazzi,
piccoli e grandi,
a metà del prossimo mese festeggeremo il nostro santo Fondatore.
Il piano educativo di pastorale di quest’anno va sotto lo slogan: «Grandi cose sono possibili» e noi, pure in questo clima così inedito e nonostante la lontananza fisica, vogliamo festeggiare in grande il LA SALLE DAY!
Come lo festeggeremo?

Tutte le scuole lasalliane della Provincia Italia si uniscono realizzando per 4 settimane, a partire da questa, delle riflessioni settimanali in preparazione del La Salle Day 2020. Un modo per sentirci vicini e uniti, seppur distanti fisicamente!


Scarica il file qui »


Andrà tutto bene



Guarda le foto »


 

Manutenzione straordinaria del tetto della scuola

Festeggiamenti di carnevale



Guarda le foto »


 

Gita della neve a Torgnon



In cammino

In occasione dell’anno mariano per la V incoronazione della Madonna di Oropa, la messa mensile di febbraio è stata sostituita da una paraliturgia mariana e per l’intera settimana resterà esposta nella nostra chiesetta l’effige della Madonna nera. Le classi si alterneranno in preghiera.

Scuola Aperta

Il giorno 21 gennaio il nostro istituto ha accolto i bambini e i ragazzi che intendevano visitare in maniera più approfondita la scuola prima di farne ufficialmente parte a partire dal prossimo anno scolastico. È stato bello, come ogni anno, vedere i nostri allievi, nelle vesti di padroni di casa, guidare con accoglienza gli "ospiti" durante l'intera giornata trascorsa con noi.

Questa iniziativa è stata molto apprezzata perché permette di respirare appieno il clima del La Marmora. Altrettanto apprezzata è stata la giornata dell'open day del 14 dicembre (nella foto alcuni docenti) potete visualizzare le fotografie nella photogallery.



Guarda le foto»


 

Grandi cose sono possibili...
prendendo in mano i nostri libri e le nostre penne

Martedì 14 gennaio è stata ospite presso la nostra scuola Laura Ballerini, una delle responsabili di De La Salle Solidarietà Internazionale ONLUS, che ha spiegato ai nostri bimbi e ragazzi l’importanza dell’istruzione e ha presentato loro il progetto “Protagoniste del cambiamento” per fornire borse di studio alle bimbe del Congo affinché anche loro possano prendere in mano libri e penne realizzando così i loro sogni!

Il percorso del piano educativo di questo mese prende avvio dalla frase, pronunciata nel memorabile discorso ONU da Malala Yousafzai, una coraggiosa ragazza pakistana, la più giovane vincitrice del Premio Nobel per la pace: “One child, one teacher, one pen and one book, can change the world !" Rifletteremo quindi con i bambini affinché comprendano l’importanza di andare a scuola e possano capire che questo diritto, purtroppo, non viene ancora garantito in tutto il mondo.



Robotica e fantasia

I bambini della classe terza primaria si sono cimentati con il loro primo storytelling con la robotica educativa. Hanno elaborato una storia che ha per protagonista il satellite Bob e l'hanno animata con il kit Lego WeDo e un po' di fantasia.


Per una scuola sempre più interattiva
Programmazione e robotica educativa all'Istituto La Marmora

All'Istituto La Marmora prosegue anche quest'anno la didattica innovativa con l'utilizzo di software che promuovono lo sviluppo del coding e delle attività di programmazione attraverso la robotica educativa. Nelle classi della scuola primaria, in particolare, i bambini continuano a perfezionare le soft skills, come la capacità di risolvere i problemi e la creatività, inventando storie che animano con piccoli robot.

Nelle classi della scuola secondaria di primo grado, invece, i ragazzi del laboratorio di MateLab hanno realizzato in occasione del trecentenario della morte di San Giovanni Battista de La Salle, fondatore delle Scuole Cristiane e patrono di tutti gli educatori, un percorso interattivo, programmato con Scratch 2.0, inerente la vita del santo, arricchita di curiosi aneddoti e di un quiz per mettersi in gioco e scoprire quanto si conosce su de La Salle (Guarda qui il progetto).

Proseguendo quanto è stato fatto l’anno scorso, si è anche programmata un’app che rende queste tematiche fruibili sugli smarthphone così da darne una più ampia diffusione (Guarda qui il progetto).

Quest’anno scolastico, inoltre, gli alunni della scuola secondaria di primo grado sono coinvolti in un nuovo progetto pensato in occasione della V incoronazione della Madonna d’Oropa. Realizzeranno infatti un’app per cellulare, attraverso la quale sarà possibile ripercorrere le tappe delle precedenti incoronazioni attraverso gli occhi e le testimonianze dei bambini che hanno vissuto un periodo della loro infanzia ad Oropa. Un modo divertente e interattivo per conoscere curiosità e dettagli relativi a questo importante evento.

I bimbi delle classi quarta e quinta primaria invece realizzeranno, con la supervisione elle loro maestre, dei video tutorial che mostreranno come creare originali origami raffiguranti la Madonna di Oropa e il suo santuario.

Infine la classe quinta è coinvolta nel progetto Oropa 2020, in collaborazione con l’Ufficio Catechistico Scolastico, nella realizzazione di un gioco dell’oca interattivo sul tema della V incoronazione della Madonna d’Oropa utilizzando il programma scratch 2.0 (Guarda qui il progetto). È l’intera Diocesi che si è messa in cammino verso la sua Regina, e una delle sue scuole non poteva non essere coinvolta.

Grandi cose sono possibili
difendendo e proteggendo i diritti fondamentali

Dove eravamo rimasti? Le vacanze natalizie sono già un lontano ricordo ma prima di ricominciare alla grande la seconda parte dell’anno scolastico vogliamo ricordare che a dicembre abbiamo avuto un ospite speciale: Oma. Insieme a Caterina, una volontaria della Caritas diocesana, ci ha raccontato la sua storia..una storia di coraggio e di umiltà, una storia di sofferenza ma con un bel lieto fine..una storia che ha toccato i cuori dei nostri ragazzi, facendoli riflettere sull’importanza dei diritti fondamentali.

Anche i bimbi delle classi quarta e quinta Primaria hanno partecipato ad un'attività laboratoriale sul tema “Grandi cose sono possibili difendendo e proteggendo i diritti fondamentali”. Con un gioco Memory si può diventare grandi e responsabili, chi ha detto che imparare è noioso?. Siamo pronti per accogliere il nuovo ospite per questo mese; il motto di gennaio sarà “Grandi cose sono possibili usando le nostre penne e i nostri libri”.

Aria di Natale

Giovedì 5 e venerdì 6 dicembre l'associazione Mamme Lasalliane ha allestito il tradizionale mercatino di Natale sorprendendo i piccoli allievi con pacchettini sorpresa e i genitori con riso, grissini, stelle di Natale e tanto altro!

Per concludere la prima settimana di avvento parte della classe quinta ha inaugurato il presepe meccanico di Fratel Amilcare presso l'istituto Belletti Bona con canti che hanno allietato gli ospiti della struttura.

Il giorno successivo anche le altre classi della scuola primaria hanno fatto visita al magico prodigio della meccanica che non può mancare come appuntamento durante i festeggiamenti pre natalizi. Sarà intensamente emozionante la settimana che ci aspetta: giovedì alle ore 20.30 gli allievi si esibiranno presso la chiesa di San Filippo nel consueto concerto di Natale. Sabato invece, dalle ore 15 alle 18 la scuola aprirà le sue porte a quanti vorranno conoscerla in occasione dell'open day!

E' iniziato il cammino dell'avvento

A scuola fervono i preparati: Natale si avvicina e il cammino dell'avvento, sebbene appena iniziato, fa già brillare gli occhi dei nostri allievi.
Nella foto possiamo vedere una parte dei bambini che, insieme ad alcuni genitori e docenti, venerdì sera hanno addobbato a festa la scuola: quest’anno eravamo tantissimi e quale migliore conclusione della serata che intonare “Tu scendi dalle stelle”?!.

Lunedì 2 dicembre l’associazione Mamme Lasalliane si è riunita per la tradizionale cena degli auguri. Martedì 3 dicembre è stata invece la volta delle consuete fotografie natalizie. Ringraziamo il signor Giuliano Fighera per gli scatti. Siamo solo agli inizi, sono molte le iniziative che bollono in pentola: l’apertura del presepe di Fratel Amilcare, il mercatino natalizio, il pranzo dell’associazione ex allievi, il concerto di Natale… “Natale non è solo una data ma uno stato d’animo, dobbiamo far nascere Gesù prima di tutto nei nostri cuori”.

Giochiamo a fare gli archeologi!

Lunedì 25 novembre la classe terza della scuola primaria si è recata in visita al museo del territorio biellese. I bimbi sono rimasti a bocca aperta quando hanno scoperto che ad accompagnarli ci sarebbe stata Francesca: una vera archeologa! L’hanno inondata di domande!

Francesca ha iniziato la visita al museo mostrando ai bambini la pianta del Biellese e facendo scoprire loro le sue caratteristiche e le sue utilità. Successivamente ci siamo spostati nella sala dedicata alla preistoria e l’archeologa ha parlato ai bambini dello scavo stratigrafico raccogliendo le conoscenze che già avevano sull’argomento tramite un brainstorming e riorganizzandole chiarendo i loro dubbi.

La seconda parte della visita è stata dedicata al laboratorio. I bambini sono stati divisi in quattro gruppi e hanno simulato uno scavo archeologico. Ciascun membro aveva un ruolo fondamentale: c’era chi doveva scavare, chi reggeva il secchio e controllava la terra scartata, chi puliva il reperto e chi lo sistemava nell’apposita vaschetta. Ogni bambino ha potuto sperimentare ciascun ruolo. È stato molto bello vedere la sorpresa nei loro occhi ad ogni reperto trovato.

L’ultima fase del laboratorio è stata dedicata alla catalogazione dei reperti e all’analisi dello scavo attraverso l’uso di una scheda guida.

La componente laboratoriale è fondamentale nel processo di apprendimento perché permette ai bambini di costruire le conoscenze attraverso l’esperienza collettiva, di utilizzare le informazioni apprese in un compito autentico, di stimolare la creatività e di chiarire sul campo eventuali dubbi insorti durante lo studio.

Caccia al bollino

Sabato, diversi alunni accompagnati da alcuni docenti hanno messo nuovamente sotto assedio le casse della COOP al Centro Commerciale “Gli Orsi” per fare incetta di bollini per la scuola. La “caccia al tesoro” ha fruttato oltre 4.000 bollini (6713 in tutto!). Un modo quanto mai proficuo per consentire alla propria scuola di acquistare nuove attrezzature a vantaggio di tutti. L’esperienza si ripeterà venerdì 29 novembre dalle ore 17:00 alle 19.00. Da noi tutti va il GRAZIE a quanti spendono tempo e impegno per questa meritoria iniziativa. Si segnala anche un’altra opportunità che viene offerta alle scuole, quella di “Un click per le scuole” promossa da Amazon che concede ai propri clienti di selezionare la loro scuola e di donarle una percentuale della spesa,sotto forma di credito virtuale da utilizzare per l’acquisto di materiale scolastico. L’iniziativa è valida sino al 29 febbraio 2020.

Grandi cose sono possibili con tenacia e allenamento

Sara Lavino ha raccontato la sua impresa di triathlon e il suo progetto triennale "Origini - Under1000" ai bambini della scuola primaria. Il titolo del mese di novembre per il piano educativo è "Grandi cose sono possibili... con tenacia e allenamento" e quale miglior testimonianza di quella di un'ex allieva!? Sara incontrerà prossimamente anche i ragazzi della scuola secondaria.

Grandi cose sono possibili avendo fiducia in Lui

Novembre é iniziato e, mentre ci prepariamo ad affrontare il nuovo tema mensile del piano educativo ("Grandi cose sono possibili con tenacia e allenamento") , ricordiamo con piacere la visita di Fratel Enrico che, direttamente da Scampia, è venuto a darci la sua testimonianza del fatto che "Grandi cose sono possibili avendo fiducia in Lui". Bambini e ragazzi hanno potuto incontrarlo nella giornata di venerdì 11 ottobre durante la quale Fratel Enrico ha trasmesso il messaggio che Dio è un padre buono che perdona e ha fiducia in noi. Per i docenti invece è stato organizzato un ritiro spirituale presso il monastero Mater Carmeli di Chiavazza per la giornata successiva.

Molteplici sono stati gli spunti di riflessione affrontati durante la giornata che, seppur tipicamente autunnale, è stata tinta di vividi colori portati dalla gioia della condivisione delle riflessioni, del pranzo e della preghiera. Quello che vedete è un puzzle che raccoglie le parole chiave emerse durante le riflessioni.

Ringraziamo nuovamente Fratel Enrico per essere stato con noi.





Grandi cose sono possibili…

L’inizio della scuola non è mai, di solito, atteso con ansia dagli studenti… ma all’Istituto La Marmora accade il contrario, perché la ripresa delle lezioni è accompagnata da una giornata davvero speciale, la giornata di Aggregazione!
Venerdì 27 settembre tutta la nostra scuola (bimbi, ragazzi, docenti e Fratelli) si è trasferita, come ogni anno, al Centro Salesiano di Muzzano per dare avvio a tutti gli effetti al piano educativo dell’a.s. 2019-2020 dal titolo “Grandi cose sono possibili…”, una tematica che ben si presta a “sognare in grande” con i nostri studenti così da dare un contributo attivo per migliorare il mondo che ci circonda e festeggiare l’anno giubilare lasalliano che tutto l’Istituto dei Fratelli celebra nel mondo.
La mattinata si è aperta con un accurato tempo di riflessione che ha coinvolto grandi e piccini: i ragazzi di terza e seconda media hanno messo in scena un racconto, che ha permesso di coinvolgere tutti nella tematica che farà da fil rouge all’intero anno.
Muniti di una particolare mappa, i bimbi hanno raggiunto 9 postazioni, corrispondenti ai 9 mesi dell’anno scolastico e alle 9 tematiche che affronteremo insieme (a partire dalla prima: grandi cose sono possibili… superando i propri limiti), ognuna gestita dai ragazzi più grandi, travestiti da un personaggio che ha compiuto grandi cose in quell’ambito. I piccoli hanno dovuto superare le prove di gioco preparate per loro così da ottenere delle mongolfiere di cartapesta, su ognuna delle quali era scritta una tematica del piano educativo, che, al termine dell’intero percorso, hanno appeso su un pannello che sarà esposto a scuola.
Il cielo grigio del mattino è stato squarciato dalla luce intensa profusa dai gesti premurosi dei grandi che si sono spesi al servizio dei più piccoli, facendo brillare i loro occhi di pura gioia!
Un modo quanto mai significativo per aderire ai Fridays for Future!






Festa di accoglienza

Questa mattina abbiamo accolto con gioia i bambini e i ragazzi delle classi prime. Di seguito la storia che, insieme al canto, abbiamo dedicato ai nuovi arrivati per esprimere il nostro più caloroso benvenuto.

Il bambino guardava la nonna che stava scrivendo la lettera. A un certo punto, le domandò: “Stai scrivendo una storia che è capitata a noi? E che magari parla di me.” La nonna interruppe la scrittura, sorrise e disse al nipote: “È vero, sto scrivendo qualcosa di te. Tuttavia, più importante delle parole, è la matita con la quale scrivo. Vorrei che la usassi tu, quando sarai cresciuto.” Incuriosito, il bimbo guardò la matita, senza trovarvi alcunché di speciale. “Ma è uguale a tutte le altre matite che ho visto nella mia vita!”. “Dipende tutto dal modo in cui guardi le cose. Questa matita possiede cinque qualità: se riuscirai a trasporle nell’esistenza sarai sempre una persona in pace col mondo.” “Prima qualità: puoi fare grandi cose, ma non devi mai dimenticare che esiste una Mano che guida i tuoi passi. ‘Dio: ecco come chiamiamo questa mano! Egli deve condurti sempre verso la Sua volontà.” “Seconda qualità, di tanto in tanto, devo interrompere la scrittura e usare il temperino. È un’azione che provoca una certa sofferenza alla matita ma, alla fine, essa risulta più appuntita. Ecco perché devi imparare a sopportare alcuni dolori: ti faranno diventare un uomo migliore.” “Terza qualità: il tratto della matita ci permette di usare una gomma per cancellare ciò che è sbagliato. Correggere un’azione o un comportamento non è necessariamente qualcosa di negativo: anzi, è importante per riuscire a mantenere la retta via della giustizia.” “Quarta qualità: ciò che è realmente importante nella matita non è il legno o la sua forma esteriore, bensì la grafite della mina racchiusa in essa. Dunque, presta sempre attenzione a quello che accade dentro te.” “Ecco la quinta qualità della matita: essa lascia sempre un segno. Allo stesso modo, tutto ciò che farai nella vita lascerà una traccia: di conseguenza impegnati per avere piena coscienza di ogni tua azione.”
Paolo Coelho



Un nuovo anno insieme

Vi aspettiamo lunedì 9 settembre alle ore 9.00 per ricominciare insieme! Per le classi prime la scuola inizierà martedì 10 settembre alle ore 9.00 con la tradizionale festa di accoglienza. Buone vacanze!



Guarda i calendari »


 

Centro Estivo 2019

Mentre ci auguriamo che le vostre vacanze estive procedano al meglio pubblichiamo alcuni scatti del centro estivo. Sono state tre settimane intense, siamo stati baciati dal sole (quasi sempre) e abbiamo fatto il pieno di esperienze costruttive e divertenti. Numerose sono state le uscite didattiche: la visita a Cascina La Noce con tanto di laboratorio di pasticceria, la passeggiata in Burcina, la caccia al tesoro al Ricetto di Candelo, la visita alla caserma dei Vigili del Fuoco (che ringraziamo nuovamente per l'accoglienza) e al laboratorio di geologia del signor Maffeo. E' venuto a trovarci un Alpino che ci ha spiegato l'origine di questo corpo e ci ha dato lo spunto per un laboratorio musicale e creativo. Marco Porrino di Biella Rugby e Maurizio Feggi della Ippon 2 karate che nuovamente ringraziamo, hanno offerto ai nostri allievi due incontri per conoscere meglio i rispettivi sport. Ringraziamo le cuoche che hanno saputo deliziarci con freschi pranzetti estivi, Chiara e Alessia per la pazienza e la collaborazione, Fratel Gabriele e Fratel Adriano che hanno sopportato alcune intemperanze, in particolare durante il gioco finale di Cluedo ma soprattutto i nostri animatori, ex allievi e non, che hanno dimostrato responsabilità, intraprendenza e tanto affetto per i nostri bimbi e hanno saputo coinvolgerli con giochi sempre diversi. Ringraziamo le maestre che hanno coordinato le attività e hanno vestito talvolta nuovi ruoli senza dimenticare di dedicare un po' di tempo ai compiti delle vacanze. Infine ringraziamo tutti i bambini e i ragazzi (anche coloro che sono venuti da altre scuole) perchè ci hanno regalato tanti sorrisi e ci hanno fatto trascorrere momenti spensierati. Ora è tempo di vacanza! Ci rivedremo a settembre. Buona estate!



Clicca qui per vedere alcuni scatti. »